RISPOSTE SEMPLICI AI DUBBI PIU' DIFFUSI

Posso pubblicare immagini di ritratto su Facebook,
se non ho unaliberatoria?

R.: Questo e' un tema spinoso.
Premettiamo che per capire il senso di questa domanda dovresti avere letto ed assimilato i concetti di fondo che trovi riportati qui:
http://www.fotografi.org/ritratti/
(magari, quando hai un momento, consultala - utilizzando un computer desktop).

La risposta e' questa:

a) Se il personaggio ritratto e' un personaggio pubblico, puoi non porti il problema: pubblicale pure.

b) Se il personaggio non e' un personaggio noto al vasto pubblico, ma e' conosciuto nella cerchia delle persone a cui lo mostri, puoi pubblicarlo liberamente.
Questo perche' si tratta di un personaggio "pubblico" all'interno di quella cerchia.
Perche' questo si verifichi, devi impostare pero' la visibilita' di quell'album di foto limitatamente a quelli che sai che conoscono gia' quella persona.
Ottieni questo risultato aprendo l'album di foto di FB che contiene i ritratti in questione, cliccando sulla voce "modifica album" che trovi in alto, sotto il titolino dell'album stesso; dalla finestra che si apre, vedi la voce "privacy", ed impostala in modo da rendere visibile l'album solo al gruppo, o i gruppi che desideri.
Puoi anche personalizzare la visibilita' escludendo specifiche persone. In ogni caso, non impostare la visibilita' su "pubblica".

c) Se la persona non e' un "personaggio pubblico" e nemmeno e' universalmente conosciuto all'interno di qualche tua lista di FB, allora - tecnicamente e teoricamente parlando - si tratta di una pubblicazione per la quale occorrerebbe l'assenso.
Cioe', in teoria, avresti bisogno del consenso della persona che stai per pubblicare, prima di mettere il suo ritratto su Facebook.

E' pero' vero che FB ci ha abituato ad una sorta di approccio inverso alla privacy, praticamente ispirato all'aforisma: "meglio chiedere scusa, che permesso".
In pratica, lo spirito del social e' sostanzialmente quello di condividere di tutto: se poi qualche contenuto e' sgradito, la persona che ne ha titolo e lo scopre ne chiede la rimozione.
Se, quindi, pubblicherai delle foto di ritratto di personaggi non noti, tieni conto che la legge italiana richiederebbe (art. 96 legge 633/41) che venga ottenuto l'assenso alla pubblicazione, ma che la "consuetudine" del social network FB e' quella di tollerare tutto quello che non da' fastidio.
Se tu dovessi incappare in una persona particolarmente incarognita, ovviamente e' la Legge in vigore, e non la consuetudine di Facebook a determinare da che parte sta la ragione.

Operativamente, se manca la liberatoria, il consiglio e' quindi quello di pubblicare immagini solo di persone con le quali si sia in buoni rapporti, e - nel dubbio- chiedendo per email un benestare.